Gli interventi delle ONG di AGIRE ad Haiti

€1.500.038 fondi allocati

Oltre alle attività di primo soccorso, l’intervento di ActionAid ha previsto azioni a medio termine per ricostruire il tessuto sociale, ripristinare i mezzi di sostentamento delle famiglie colpite, creare meccanismi di coinvolgimento delle comunità locali nel processo di ricostruzione e sviluppo,…

Oltre alle attività di primo soccorso, l’intervento di ActionAid ha previsto azioni a medio termine per ricostruire il tessuto sociale, ripristinare i mezzi di sostentamento delle famiglie colpite, creare meccanismi di coinvolgimento delle comunità locali nel processo di ricostruzione e sviluppo, rafforzare la capacità di risposta alle emergenze.
Le attività principali sono state: supporto psicologico; programmi di sicurezza alimentare; costruzione di strutture semi-temporanee nei campi; tutela dei soggetti più vulnerabili; riduzione del rischio e miglioramento della risposta alle emergenze da parte della comunità locale.

continua a leggere

Scarica il rapporto

€1.519.863 fondi allocati

Due gli obiettivi principali dell’intervento di CESVI
a) miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie della popolazione sfollata  grazie alla costruzione di latrine, docce, punti per la raccolta e la distribuzione dell’acqua, pozzi e all’organizzazione di campagne di sensibilizzazione su corrette pratiche igieniche;

Due gli obiettivi principali dell’intervento di CESVI
a) miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie della popolazione sfollata  grazie alla costruzione di latrine, docce, punti per la raccolta e la distribuzione dell’acqua, pozzi e all’organizzazione di campagne di sensibilizzazione su corrette pratiche igieniche;
b) sostegno nutrizionale e psico-sociale dei bambini e delle famiglie nei quartieri Wharf Jeremie e La Saline a Port au Prince; all’interno di questo obiettivo è rientrata anche la costruzione di uno Spazio Sicuro per l’Infanzia permanente nell’area di Wharf Jeremie.

continua a leggere

Scarica il rapporto

€1.520.000 fondi allocati

Il CISP ha contrastato il rischio di abuso e traffico dei minori non accompagnati attraverso la creazione di una rete di raccolta dati, monitoraggio, ricerca di famigliari per la riunificazione, accoglienza temporanea di bambini e la riattivazione di attività educative e…

Il CISP ha contrastato il rischio di abuso e traffico dei minori non accompagnati attraverso la creazione di una rete di raccolta dati, monitoraggio, ricerca di famigliari per la riunificazione, accoglienza temporanea di bambini e la riattivazione di attività educative e paraeducative. L’azione si è svolta in alcuni tra i più poveri municipi di Port-au-Prince. Il progetto ha previsto inoltre la ricostruzione a Peredo di un centro di salute, che serve un bacino di 45.000 persone e di una scuola comunitaria composta da sei aule occupate quotidianamente per due turni di lezione la mattina e il pomeriggio.

continua a leggere

Scarica il rapporto

€1.486.084 fondi allocati

COOPI ha dato una risposta articolata e trasversale ai bisogni  prioritari della popolazione sfollata di Port au Prince lavorando all’interno di 7 campi raggiungendo in questo molto oltre 12.600 persone .
Dopo la prima fase di emergenza, COOPI è intervenuta…

COOPI ha dato una risposta articolata e trasversale ai bisogni  prioritari della popolazione sfollata di Port au Prince lavorando all’interno di 7 campi raggiungendo in questo molto oltre 12.600 persone .
Dopo la prima fase di emergenza, COOPI è intervenuta con azioni finalizzate a migliorare l’accesso ai servizi igienici e all’acqua, promuovendo inoltre un sistema di gestione rifiuti.
Contemporaneamente, l’organizzazione ha portato avanti azioni tese al rafforzamento delle capacità di resilienza del sistema sia in ambito strutturale (gestione del rischio e preparazione ai disastri, valorizzazione delle risorse locali per la prevenzione delle catastrofi naturali) che del tessuto sociale (rafforzamento dei meccanismi di risposta agli eventi traumatici) con particolare attenzione alla protezione dei soggetti più vulnerabili e alla violenza e discriminazione di genere.

continua a leggere

Scarica il rapporto

€1.520.000 fondi allocati

Nelle fasi immediatamente successive al terremoto, GVC ha dato priorità ad azioni di emergenza quali: distribuzioni di cibo, distribuzione di materiali per fronteggiare l’imminente stagione delle piogge, allestimento di scuole temporanee e sostegno al settore agricolo con attività generatrici di reddito.

Nelle fasi immediatamente successive al terremoto, GVC ha dato priorità ad azioni di emergenza quali: distribuzioni di cibo, distribuzione di materiali per fronteggiare l’imminente stagione delle piogge, allestimento di scuole temporanee e sostegno al settore agricolo con attività generatrici di reddito.
Il progetto ha previsto inoltre il rafforzamento del sistema igienico sanitario attraverso la costruzione di latrine e bagni con il conivolgioimento  e la partecipazione della comunità locale all’internodi 6 edifici scolastici completamente riabilitati.

continua a leggere

Scarica il rapporto

€1.484.190 fondi allocati

INTERSOS ha garantito supporto alla popolazione sfollate nei campi di Saint Antoine e Dampus fornendo beni e servizi di prima necessità (rifugi temporanei, generi non alimentari) e garantendo condizioni sanitarie dignitose (kit igienico sanitari). Inoltre in una fase immediatamente successiva alla…

INTERSOS ha garantito supporto alla popolazione sfollate nei campi di Saint Antoine e Dampus fornendo beni e servizi di prima necessità (rifugi temporanei, generi non alimentari) e garantendo condizioni sanitarie dignitose (kit igienico sanitari). Inoltre in una fase immediatamente successiva alla prima risposta all’emergenza, l’organizzazione ha facilitato l’uscita dai campi e il ritorno alle proprie abitazioni delle popolazioni terremotate.
Nell’area di Leogane, Intersos ha contribuito alla ricostruzione di infrastrutture  e servizi sanitari con specifico  riferimento alla riabilitazione del  Sanatorio di Siguneau, struttura specializzata nelle patologie HIV-AIDS e TB.

continua a leggere

Scarica il rapporto

€1.500.513 fondi allocati

Save the Children si è impegnata nel migliorare l’accesso all’istruzione per i bambini di Haiti nella fase di emergenza e post emergenza, in un ambiente protetto e con una proposta didattica di qualità. In una prima fase, grazie ai fondi di…

Save the Children si è impegnata nel migliorare l’accesso all’istruzione per i bambini di Haiti nella fase di emergenza e post emergenza, in un ambiente protetto e con una proposta didattica di qualità. In una prima fase, grazie ai fondi di AGIRE sono stati allestiti 27 spazi temporanei per l’apprendimento, costituiti da tende e/o strutture ad hoc che possono essere facilmente smontate e rimontate in caso di uragani.
Gli spazi sono stati riforniti di materiale scolastico e a tutti i bambini vengono distribuiti materiali didattici e kit per la scuola. Oltre ad interventi di riabilitazione di strutture educative, il progetto ha previsto la formazione specifica degli insegnanti, allo scopo di integrare i moduli di insegnamento tradizionali con tematiche quali: gestione delle classi, approccio partecipativo all’insegnamento e supporto psico-sociale per i minori.

continua a leggere

Scarica il rapporto

€1.510.986 fondi allocati

Terre des Hommes ha garantito in una prima fase il funzionamento di ambulatori e cliniche mobili per la pronta risposta alle necessità nutrizionali e sanitarie dei minori e delle donne in gravidanza, provvedendo alla ricostruzione di una clinica materno infantile nell’area…

Terre des Hommes ha garantito in una prima fase il funzionamento di ambulatori e cliniche mobili per la pronta risposta alle necessità nutrizionali e sanitarie dei minori e delle donne in gravidanza, provvedendo alla ricostruzione di una clinica materno infantile nell’area di Wharf Jeremie che serve un bacino di utenza di 50.000 persone.
Il progetto ha previsto inoltre il ripristino delle condizioni di accesso all’acqua potabile e ai servizi igienici e la distribuzione di beni di  prima emergenza.
L’organizzazione ha inoltre provveduto alla ricostruzione di 4 scuole  e 2 strutture di accoglienza per  bambini non accompagnati, dislocati in diverse aree della capitale Port au Prince.
In concomitanza sono stati attivati programmi per la sicurezza alimentare e il supporto psicosociale.

continua a leggere

Scarica il rapporto

€1.520.000 fondi allocati

Il VIS ha  lavorato al miglioramento delle condizioni di vita degli sfollati attraverso la gestione dei servizi di base all’interno dei campi e la riattivazione di attività educative, formative e ludico-ricreative.
Il progetto ha previsto la riabilitazione di 2 edifici…

Il VIS ha  lavorato al miglioramento delle condizioni di vita degli sfollati attraverso la gestione dei servizi di base all’interno dei campi e la riattivazione di attività educative, formative e ludico-ricreative.
Il progetto ha previsto la riabilitazione di 2 edifici scolastici e la realizzazione di strutture temporanee ad hoc nel centro di Gressier, con l’obiettivo di assicurare l’immediata ripresa delle attività scolastiche.
Inoltre il VIS ha portato avanti  attività di distribuzione di generi alimentari e beni di prima necessità in concomitanza con specifiche attività di sostegno psicologico,  animazione sociale e piccole iniziative generatrici di reddito all’interno dei campi sfollati.

continua a leggere

Scarica il rapporto

Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X

Con il tuo aiuto saremo sempre
pronti a intervenire su qualsiasi emergenza.

CARTA
Bonifico
Online
Questo campo è obbligatorio!
Inserire almeno %s caratteri!
Non inserire più di %s caratteri!
Inserisci una data valida!
Inserisci un numero di telefono valido!
Inserisci un CAP valido!
Inserisci un codice fiscale valido!
Inserisci una partita IVA valida!
Devi accettare la normativa sulla privacy!
Si è verificato un errore! Ricontrolla i campi.
Utilizza un Nickname valido!
Password non valida!
• almeno 1 carattere speciale (-_@#$%)
• almeno 1 numero
• almeno 1 carattere maiuscolo
• almeno 1 carattere minuscolo
• lunga almeno 6 caratteri
• più corta di 20 caratteri
Le due password inserite non coincidono!
Non valida!
Non valida!
Ok!
Controlla l'email!
Utente non attivato! Clicca nel link di conferma che ti è stato inviato via email!
Mmm... sicuro di quello che fai?
Sei già nella newsletter di VeganFriendly!
Si è verificato un errore!

Scopri tutti i modi per donare

X