I monsoni si abbattono sui profughi Rohingya in Birmania

Sta vivendo una nuova emergenza la popolazione Rohingya, la minoranza musulmana fuggita dalla Birmania a seguito delle brutali persecuzioni subite, che negli ultimi due anni ha trovato riparo in campi profughi allestiti nel sud-est del Bangladesh e in questi giorni in buona parte spazzati via dalle violente piogge monsoniche che hanno colpito il territorio. Fango e rifiuti ovunque, baracche e strutture temporanee distrutte. Si contano i danni causati dalle prime precipitazioni dei monsoni che dalle prime stime hanno colpito i beni e i ripari di almeno 9mila profughi.

Non sono quindi bastati i lavori di prevenzione messi in campo nei mesi scorsi dal governo di Dacca e dalle organizzazioni umanitarie: si calcola, infatti, che almeno 30mila dei circa 700mila Rohingya che si trovano nel territorio di Cox’s Bazar vivano in aree ad alto rischio di inondazione e dipendano dagli aiuti umanitari. “La situazione ne campi diventa più disperata ogni goccia di pioggia che cade” ha spiegato Manuel Pereira, coordinatore dell’Iom, l’agenzia Onu per le migrazioni.

L’ONG ActionAid è impegnata dall’inizio dell’emergenza nel supporto ai profughi e ha raggiunto oltre 70.000 persone rifugiate nei campi allestiti nella città di Cox’s Bazar. “Inizialmente abbiamo distribuito alimenti, come riso e lenticchie, e acqua potabile a circa 8.000 famiglie. Ci siamo focalizzati nel prevenire la diffusione di malattie trasmesse dall’acqua, con particolare attenzione alle necessità delle donne e delle ragazze. Abbiamo costruito 20 pozzi, fornendo acqua potabile per 10.000 persone, costruito 52 servizi di emergenza per 6.500 persone e creato 20 bagni per 2.000 donne e bambini. Sono stati inoltre distribuiti 13.000 kit igienici” spiegano dalla ONG.

Per approfondire: actionaid.it

Foto @ActionAid

Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X