Scomparsi 10 operatori umanitari in Sud Sudan

Il Sud Sudan continua a essere uno dei luoghi di crisi più pericolosi per le organizzazioni umanitari e il loro personale. Il 24 aprile sarebbe scomparso un convoglio di veicoli di organizzazione umanitarie partito  da Yei e diretto a Tore, località distante un’ottantina di chilometri circa, nello Stato del fiume Yei, regione dell’Equatoria Centrale. In un articolo di Nigrizia.it viene riportato la denuncia delle Nazioni Unite. I mezzi avrebbero dovuto raggiungere la località per rilevare i bisogni della popolazione per preparare le operazioni di soccorso.

Nel convoglio viaggiavano 10 operatori sudsudanesi, alcuni di organizzazioni dell’Onu (Unocha e Unicef) altri di ong internazionali e uno di un’organizzazione locale.

“Né il governo né le forze di opposizione che controllano la zona hanno finora dato spiegazioni dell’accaduto. Altri 7 operatori umanitari erano stati rapiti nella stessa zona all’inizio di aprile ed erano stati rilasciati alcuni giorno dopo. Questa è la terza volta in sei mesi che operatori umanitari vengono rapiti nel paese. Almeno 98 operatori umanitari sono stati uccisi dall’inizio della guerra civile, nel dicembre del 2013” spiega Nigrizia.

Per approfondire: nigrizia.it

Foto @Agire

Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X