Due nuovi centri educativi per i bambini rifugiati in Giordania

Due centri educativi per bambini sono stati aperti in Giordania, così il progetto Back to the Future intensifica il suo impegno a fianco dei minori rifugiati siriani. Il programma, finanziato dal fondo europeo Madadper 3 milioni di euro, vuole sostenere oltre 26mila bambini in Libano e Giordania con il lavoro di un consorzio di ONG italiane e olandesi: Terre des Hommes Italia, Terre des Hommes Olanda, Fondazione AVSI e War Child Holland.

“Si tratta di un’iniziativa che è parte dell’impegno europeo per assicurare uguale accesso all’educazione a tutti i bambini che si trovano in Giordania”, ha spiegato Ibrahim Laafia, a capo della Cooperazione europea in Giordania. “Il progetto Back to the future rappresenta un contributo concreto per la promozione di un’educazione inclusiva e di qualità”.

In Giordania ci sono più di 657mila rifugiati siriani registrati ufficialmente dall’UNHCR, ma si pensa siano molti di più nella realtà. Entrambi i nuovi centri garantiranno il servizio di doposcuola per i bambini e il trasporto da casa per raggiungere le strutture, un servizio fondamentale a mantenere alto il tasso di frequenza, dato il forte impoverimento delle famiglie rifugiate siriane. Inoltre, sono già partiti i lavori di ristrutturazione in 14 scuole pubbliche giordane per migliorare i servizi igienici.

Per approfondire: terredeshommes.it

Foto @terre des hommes

Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X