In Somaliland cresce la crisi alimentare, l’impegno di ActionAid

E’ passato un anno da quando l’ONG ActionAid ha lanciato un appello per denunciare che oltre 12 milioni di persone a rischio fame in Africa Orientale. Da allora ActionAid ha fornito interventi salvavita a oltre 316.000 persone in Kenya, Etiopia e Somalia e in Somaliland.

In Somaliland la risposta umanitaria del 2017 ha contribuito a prevenire la carestia, anche se a causa delle continue piogge e dei raccolti falliti, oltre 14 milioni di persone stanno ancora affrontando problemi legati alla malnutrizione ed alla scarsità di cibo. Più di 690.000 bambini sono gravemente malnutriti ed ActionAid sta chiedendo ulteriori fondi per fronteggiare rapidamente la situazione. In Somaliland è ancora urgente portare aiuti, infatti il numero di persone a rischio alimentare è aumentato da 600.000 dell’anno scorso a 977.000 di quest’anno. Le donne e le ragazze stanno sopportando il peso dell’emergenza. Le donne e le ragazze viaggiano lontano da casa da sole e percorrono lunghe distanze per trovare acqua e cibo, si trovano così a forte rischio di subire violenze sessuali. Le madri raccontano di non essere in grado di allattare al seno i loro bambini a causa della mancanza di cibo. Le madri di bambini più grandi si limitano a mangiare solo un pasto al giorno per permettere che i loro figli possano nutrirsi. La malnutrizione, l’aborto e la morte tra le donne in travaglio sono in aumento.

“La nostra prima risposta si è concentrata sulla fornitura di cibo d’emergenza. Oltre 165.000 persone hanno ricevuto cibo, incluso mais, riso, legumi, fagioli ed olio. Solo in Somaliland, abbiamo distribuito più di 6.000 tonnellate di riso, zucchero, farina. Abbiamo anche fornito migliaia di litri d’acqua. ActionAid ha anche distribuito l’alimentazione necessaria ad oltre 19.500 bambini vulnerabili in Kenya. Aiutare a prevenire la diffusione di malattie trasmesse dall’acqua e sostenere le donne e le ragazze a gestire i loro bisogni igienici sono stati al centro della nostra risposta alle emergenze. Solo in Kenya, abbiamo donato più di 5.000 kit igienici, contenenti sapone, biancheria intima pulita e prodotti sanitari per aiutare le donne e le ragazze a gestire i loro cicli mestruali con dignità. Abbiamo fornito a più di 59.600 persone l’accesso a fonti d’acqua pulita e sicura. Ciò ha incluso, scavare e riparare pozzi oltre a costruire serbatoi di stoccaggio dell’acqua. Le comunità di allevatori sono state le più colpite a causa dei raccolti falliti e le ingenti morti di bestiame. In Kenya, ActionAid ha fornito a più di 23.700 persone balle di fieno per mantenere i loro animali, che a loro volta forniscono latte” spiega in una nota l’ONG.

Per approfondire: actionaid.it

Foto @ActionAid

Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X