COSTRETTI A LASCIARE LE PROPRIE CASE. L’Africa e la crisi degli sfollati.

Il continente africano ha il gravoso impegno di sostenere milioni di persone in movimento a causa di conflitti e fenomeni naturali estremi.  Oggi la crisi degli sfollati interni in Africa sta peggiorando. Secondo l’International Displacement Monitoring Center, nei primi sei mesi di quest’anno in Africa si sono registrati circa 2,7 milioni di nuovi sfollati all’interno dei confini dei propri paesi. Ciò significa che 15.000 persone ogni giorno sono costrette ad abbandonare le proprie case e a trasferirsi altrove nel paese. Alla fine del 2016 erano 12,6 milioni i rifugiati interni in Africa. 

Dietro i numeri ci sono ragazze, ragazzi, donne, uomini e bambini, che hanno perso casa, mezzi di sostentamento, comunità di riferimento, e affrontano anni di sconvolgimenti. A questi si aggiungono coloro che hanno varcato i confini degli stati, emigrando nei paesi limitrofi o attraversando il mare alla ricerca di una vita migliore in Europa.

Le ONG di AGIRE continuano  a lavorare nei paesi in cui conflitti e siccità hanno costretto milioni di persone alla fuga.

Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X