La crisi somala fa paura

La siccità che sta colpendo la Somalia si prospetta ancora peggiore di quella che nel 2011 ha causato 260.000 morti.

Foto: Aretè - DEC

Foto: Aretè – DEC

Cosa sta accadendo

I prezzi delle derrate alimentari stanno aumentando vertiginosamente mentre il potere d’acquisto in alcune aree è diminuito fino al 60%. Lo Shabelle River, che permette l’irrigazione e l’abbeveraggio del bestiame nel sud del paese, in alcune zone è completamente secco, in altre scorre a livelli preoccupantemente bassi. Migliaia di capi di bestiame, fondamentali per la sussistenza delle comunità locali, sono andati perduti. Il numero delle persone rimaste senza fonti di sostentamento che si stanno muovendo alla ricerca di piccoli lavori o di aiuto,  è destinato ad aumentare drasticamente. Il 73% dei bambini giunti dalla Somalia in Etiopia in febbraio erano in stato di severa o acuta malnutrizione. Malattie come il colera e la diarrea, sono le principali cause di morte.

Cosa possiamo fare

Se la carestia del 2011 ha insegnato qualcosa, è che bisognerebbe agire prima che la situazione precipiti in uno stato di Fame. Ma la finestra per prevenire una mortalità allargata nel 2017 si sta rapidamente chiudendo ed è tardi per innescare un processo di mitigazione della crisi.

Sia le organizzazioni umanitarie internazionali che le autorità locali devono essere pronte ad affrontare movimenti di popolazione su larga scala, tentando di anticipare le loro destinazioni probabili, perché nel 2011 la mortalità più alta si è registrata proprio tra le popolazioni in movimento.

L’ONU ha emesso un avviso di pre-carestia, il 2 febbraio, e il governo somalo ha dichiarato lo stato di disastro nazionale il 28 febbraio.

Nonostante alcuni grandi contributi governativi, come quello della  Gran Bretagna, altri donatori, Stati Uniti di Trump in primis, hanno significativamente ridotto i propri contributi per l’assistenza umanitaria. Attualmente solo un terzo degli 825 $ milioni necessari per far fronte alla crisi sono stati reperiti.

Il ruolo delle organizzazioni non governative è dunque fondamentale non solo per l’operatività sul campo ma anche per sollecitare la società civile alla partecipazione. E’ necessario un grande impegno da parte di tutti  per reperire le risorse fondamentali per salvare vite umane, adesso!

Sostieni gli interventi delle nostre ONG.
AGIRE PRIMA è fondamentale!

 

Donare non è mai stato così facile.

Scopri tutti i modi per donare

Iscriviti alla nostra newsletter

GRAZIE!

La tua iscrizione è quasi terminata, solo un ultimo clic per confermarla, controlla la tua posta elettronica.

Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X

Con il tuo aiuto saremo sempre
pronti a intervenire su qualsiasi emergenza.

CARTA
Bonifico
Online
Questo campo è obbligatorio!
Inserire almeno %s caratteri!
Non inserire più di %s caratteri!
Inserisci una data valida!
Inserisci un numero di telefono valido!
Inserisci un CAP valido!
Inserisci un codice fiscale valido!
Inserisci una partita IVA valida!
Devi accettare la normativa sulla privacy!
Si è verificato un errore! Ricontrolla i campi.
Utilizza un Nickname valido!
Password non valida!
• almeno 1 carattere speciale (-_@#$%)
• almeno 1 numero
• almeno 1 carattere maiuscolo
• almeno 1 carattere minuscolo
• lunga almeno 6 caratteri
• più corta di 20 caratteri
Le due password inserite non coincidono!
Non valida!
Non valida!
Ok!
Controlla l'email!
Utente non attivato! Clicca nel link di conferma che ti è stato inviato via email!
Mmm... sicuro di quello che fai?
Sei già nella newsletter di VeganFriendly!
Si è verificato un errore!

Scopri tutti i modi per donare

X