GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA 2017

ACQUA: RISORSA E MINACCIA

La vita dipende dall’acqua: terra, animali ed esseri umani non potrebbero farne a meno. Ma inondazioni, tifoni, tsunami, e ancora siccità e carestia, fanno si che l’acqua rappresenti anche una minaccia per milioni di persone che subiscono gli effetti estremi dei cambiamenti climatici.

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua indetta dalle Nazioni Unite (22 marzo) non possiamo dimenticare che oltre 663 milioni di persone sul Pianeta vivono senza un approvvigionamento di acqua potabile vicino alla loro casa. La mancanza o l’eccesso di risorse idriche possono avere un impatto devastante sullo sviluppo socio-economico e sul benessere del genere umano. Secondo l’ Organizzazione Meteorologica Mondiale, gli eventi estremi legati al clima, come trombe d’aria, temporali, tempeste, cicloni, inondazioni e siccità, rappresentano quasi il 75 per cento di tutti i disastri, causano un enorme tributo di sofferenza, perdite di vite umane e danni economici. Il monitoraggio di questi eventi, la prevenzione e la messa sicurezza tempestiva della popolazione sono essenziali per mitigare l’impatto disastroso sulle persone e l’economia.” Alessandra Fantuzi – Coordinatrice di AGIRE

Oltre a provocare sempre più di frequente catastrofi naturali, come recentemente il caso dell’uragano Matthew ad Haiti, l’acqua è anche il bene più prezioso da assicurare a partire dalle prime ore delle emergenze umanitarie per dare soccorso alle popolazioni colpite, fornire cure e scongiurare epidemie.

Un fiume d’acqua senza freni.

Pakistan. Paolo Bottelli

«Per quanto tempo si può fare a meno di cibo e acqua? La nostra vita è diventata così difficile. Non possiamo starcene a guardare i nostri bambini morire di fame e malattie. Il governo deve darci un sostegnosono le parole di Kalo, 35 anni del villaggio di Kot Adu in Pakistan. Quella avvenuta in Pakistan nel 2010 è forse la peggiore alluvione a cui si sia assistito in questo secolo. Dopo giorni di piogge un quinto del paese – una  porzione grande come l’intera Inghilterra, abitata da 21 milioni di persone – viene sommerso. Sott’acqua resta tutto, case e villaggi sono ricoperti da una distesa di fango. L’acqua esondata dai fiumi con la sua distruzione contamina le fonti potabili. Una delle maggiori difficoltà è proprio l’accesso all’acqua potabile ed è su questo aspetto che si concentra il lavoro delle Ong di AGIRE, che dà supporto immediato alla popolazione più a rischio, istallando potabilizzatori e distribuendo kit igienizzanti.

Un muro d’acqua che spazza via tutto.

Philippines, Tacloban . ALESSIO ROMENZI

L’8 novembre del 2013 il Tifone Hayan si abbatte sulle Filippine colpendo oltre 14 milioni di persone e causando più di 7mila morti. Le comunità investite dal Tifone, caratterizzato da straordinaria violenza, vedono in poche ore distrutte le loro case, strade, scuole da piogge e vento che lasciano sul terreno un paesaggio di macerie. Anche la rete idrica diventa inutilizzabile ed è necessario fornire acqua potabile alle vittime. Il network di AGIRE si mobilita immediatamente e nella prima fase dell’emergenza le Ong sul campo intervengono per portare aiuti immediati e soccorsi, kit di potabilizzazione e igiene personale, grazie alla generosità degli italiani che donano per l’emergenza 300 mila persone vengono raggiunte nelle aree colpite e rifornite di acqua e beni di prima necessità.

«Dobbiamo considerare la siccità, le inondazioni e le piogge estreme non come eventi casuali e imprevedibili, le emergenze umanitarie e le loro cause possono e devono essere prevenute, se non vogliamo che l’acqua invece che un diritto essenziale per tutti diventi la principale minaccia del nostro futuro».

Tu puoi fare qualcosa, aiutaci ad AGIRE PRIMA

Tags:

Donare non è mai stato così facile.

Scopri tutti i modi per donare

Iscriviti alla nostra newsletter

GRAZIE!

La tua iscrizione è quasi terminata, solo un ultimo clic per confermarla, controlla la tua posta elettronica.

Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X

Con il tuo aiuto saremo sempre
pronti a intervenire su qualsiasi emergenza.

CARTA
Bonifico
Online
Questo campo è obbligatorio!
Inserire almeno %s caratteri!
Non inserire più di %s caratteri!
Inserisci una data valida!
Inserisci un numero di telefono valido!
Inserisci un CAP valido!
Inserisci un codice fiscale valido!
Inserisci una partita IVA valida!
Devi accettare la normativa sulla privacy!
Si è verificato un errore! Ricontrolla i campi.
Utilizza un Nickname valido!
Password non valida!
• almeno 1 carattere speciale (-_@#$%)
• almeno 1 numero
• almeno 1 carattere maiuscolo
• almeno 1 carattere minuscolo
• lunga almeno 6 caratteri
• più corta di 20 caratteri
Le due password inserite non coincidono!
Non valida!
Non valida!
Ok!
Controlla l'email!
Utente non attivato! Clicca nel link di conferma che ti è stato inviato via email!
Mmm... sicuro di quello che fai?
Sei già nella newsletter di VeganFriendly!
Si è verificato un errore!

Scopri tutti i modi per donare

X