Aleppo, in fin di vita

Cosa sta succedendo ad Aleppo?
Aleppo rappresenta una città chiave nella guerra che vede contrapporsi dal 2011 il regime di Bashar al-Assad e i gruppi armati di opposizione. A oggi il governo siriano ha ripreso il controllo di oltre il 90% della città, lasciando la zona est ancora nelle mani dei ribelli.

Bana Alabed , una bambina di 7 anni che vive ad Aleppo e dal computer della madre ci aggiorna su quello che accade ad Aleppo, nel suo ultimo tweet scrive al mondo “questa è la mia ultima volta per vivere o morire”.

Bana Alabed

Bana Alabed

Lina Shamy è un’attivista siriana, una delle poche rimaste nella zona est di Aleppo. “Per tutti coloro che mi possono sentire, siamo esposti a un genocidio nella zona est di Aleppo. Questo potrebbe essere il mio ultimo messaggio. Più di 50.000 i civili che si sono ribellati contro il dittatore al-Assad sono minacciati di esecuzione o di morire sotto i bombardamenti. Non c’è zona sicura, non c’è vita … salvate Aleppo”.  E ancora “Ogni bomba è un massacro, un gran numero di civili è bloccato per colpa dei bombardamenti, non possono lasciare la città sotto assedio”.

Lina Shamy

Lina Shamy

Abdulkafi al-Hamdo, insegnante e attivista.

Abdulkafi al-Hamdo

Abdulkafi al-Hamdo

Queste sono alcune delle testimonianze dei civili residenti nella zona est di Aleppo, che raccontano attraverso Twitter gli sviluppi nella città sotto assedio. Centinaia di civili sono intrappolati nella zona est. I bombardamenti dell’esercito siriano continuano ininterrottamente, ma i cittadini hanno paura di lasciare le loro case, tutti quelli rimasti risiedono solo in 4-5 quartieri della città.

L’accordo di cessate il fuoco e evacuazione dei civili dalla zona orientale pianificato dal governo turco e russo per questa settimana, è stato ancora una volta sospeso a causa di nuovi bombardamenti del governo siriano. Alle ore 4.00 di mercoledì 14 dicembre, nuovi attacchi aerei hanno ricominciato a colpire la zona orientale.

La guerra non sembra fermarsi. Secondo le Nazioni Unite sono decine di migliaia le persone fuggite da queste zone, circa 100.000 persone sono rimaste bloccate nella zona orientale. Cibo e carburante si stanno esaurendo, le infrastrutture di base e l’assistenza sanitaria sono state completamente cancellate, dal mese di novembre tutti gli ospedali nella parte orientale della città sono fuori uso a causa dei continui attacchi aerei.

La tragedia di Aleppo si consuma sotto gli occhi di tutti e in particolare della comunità internazionale che non è ancora in grado di fermare le atrocità in corso.

Donare non è mai stato così facile.

Scopri tutti i modi per donare

Iscriviti alla nostra newsletter

GRAZIE!

La tua iscrizione è quasi terminata, solo un ultimo clic per confermarla, controlla la tua posta elettronica.

Senza cibo.
Senza acqua.
Senza forza.
MA NON
SENZA DI TE.
Condividere è il primo modo di AGIRE.

Condividi
Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X

Con il tuo aiuto saremo sempre
pronti a intervenire su qualsiasi emergenza.

CARTA
Bonifico
Online
Questo campo è obbligatorio!
Inserire almeno %s caratteri!
Non inserire più di %s caratteri!
Inserisci una data valida!
Inserisci un numero di telefono valido!
Inserisci un CAP valido!
Inserisci un codice fiscale valido!
Inserisci una partita IVA valida!
Devi accettare la normativa sulla privacy!
Si è verificato un errore! Ricontrolla i campi.
Utilizza un Nickname valido!
Password non valida!
• almeno 1 carattere speciale (-_@#$%)
• almeno 1 numero
• almeno 1 carattere maiuscolo
• almeno 1 carattere minuscolo
• lunga almeno 6 caratteri
• più corta di 20 caratteri
Le due password inserite non coincidono!
Non valida!
Non valida!
Ok!
Controlla l'email!
Utente non attivato! Clicca nel link di conferma che ti è stato inviato via email!
Mmm... sicuro di quello che fai?
Sei già nella newsletter di VeganFriendly!
Si è verificato un errore!

Scopri tutti i modi per donare

X