Lago Chad: che cosa succede?

Facciamo il punto insieme su quella che oggi è una delle peggior crisi – dimenticate  in corso.

Lago Chad Basin.
Si tratta di uno dei più grandi e antichi laghi dell’Africa che ha sostenuto per millenni le comunità rurali ai margini del Sahara. Ma dai primi anni ’60 a oggi  il lago si è ridotto a un ventesimo della sua dimensione originale, soprattutto a causa dei cambiamenti climatici e del consumo di acqua.

La crisi e Boko Haram
La crisi nel bacino del Lago Chad è attualmente una delle emergenze più gravi del mondo. In questa zona dell’Africa centro-settentrionale sono quattro i paesi  che traggono beneficio dalla vicinanza con del lago, gli stessi che si affacciano sulle sue rive: Chad, Nigeria, Niger e Camerun.

Dal 2009 il gruppo estremista jihadista Boko Haram, nel tentativo di stabilire un califfato islamico in Africa occidentale, ha messo sotto sopra la regione, costringendo circa 2,6 milioni di persone in quattro paesi (Nigeria, Niger, Chad e Camerun) a scappare dalle proprie abitazioni. Circa 20.000 persone sono state brutalmente uccise.

Come conseguenza della rivolta Boko Haram, sono 131.000 le persone sfollate lungo la costa del lago Chad, cosa che rende ancora più difficile la convivenza e la condivisione delle scarse risorse con le comunità locali.

Ali Mbboudou è fuggito ad un attacco di Boko Haram

La testimonianza

Ali Mboudou era a casa con la sua famiglia quando in una notte a fine del 2015 un gruppo Boko Haram è arrivato nel su villaggio.

 

 

 

 

“Eravamo letteralmente circondati. Siamo stati presi tutti in ostaggio”, ha raccontato Ali Mboudou. Dopo due giorni di prigionia, siamo riusciti a riunirci insieme a altri uomini del villaggio e siamo scappati. Qualcuno è stato catturato nuovamente durante la fuga ed ucciso. Io sono riuscito a raggiungere la mia famiglia e ci siamo messi in salvo.

Dopo qualche giorno di cammino, Ali e la sua famiglia hanno attraversato le acque e raggiunto Bol, la capitale della regione di Lac in Chad. Vive insieme a altri 2000 sfollati  grazie alle distribuzioni delle Organizzazioni non governative e UN.

Cosa fare:
L’assistenza umanitaria è diventata sempre più complessa, ma sempre più necessaria: insicurezza alimentare, deboli infrastrutture, risorse limitate e migliaia di persone colpite da Boko Haram sono i fattori combinati che rendono una risposta internazionale sempre più urgente.

Dati importanti:

  • 9,2 milioni di persone hanno bisogno di aiuto
  • 478.300 bambini soffrono di malnutrizione acuta
  • 6,4 milioni di persone si trovano in una situazione d’insicurezza alimentare
  • 2,6 milioni di persone sfollate di cui 222.000 in Niger, 260.000 in Ciad, 1,95 milioni in Nigeria
  • 21 milioni di persone vivono nella zona colpita à 684.000 in Niger, 552.000 in Chad, 15 milioni in Nigeria, 4 milioni in Camerun
  • Secondo le Nazioni Unite servono 739 milioni di dollari per assistere i 6 milioni di persone colpiti dall’emergenza

Donare non è mai stato così facile.

Scopri tutti i modi per donare

Iscriviti alla nostra newsletter

GRAZIE!

La tua iscrizione è quasi terminata, solo un ultimo clic per confermarla, controlla la tua posta elettronica.

Senza cibo.
Senza acqua.
Senza forza.
MA NON
SENZA DI TE.
Condividere è il primo modo di AGIRE.

Condividi
Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X

Con il tuo aiuto saremo sempre
pronti a intervenire su qualsiasi emergenza.

CARTA
Bonifico
Online
Questo campo è obbligatorio!
Inserire almeno %s caratteri!
Non inserire più di %s caratteri!
Inserisci una data valida!
Inserisci un numero di telefono valido!
Inserisci un CAP valido!
Inserisci un codice fiscale valido!
Inserisci una partita IVA valida!
Devi accettare la normativa sulla privacy!
Si è verificato un errore! Ricontrolla i campi.
Utilizza un Nickname valido!
Password non valida!
• almeno 1 carattere speciale (-_@#$%)
• almeno 1 numero
• almeno 1 carattere maiuscolo
• almeno 1 carattere minuscolo
• lunga almeno 6 caratteri
• più corta di 20 caratteri
Le due password inserite non coincidono!
Non valida!
Non valida!
Ok!
Controlla l'email!
Utente non attivato! Clicca nel link di conferma che ti è stato inviato via email!
Mmm... sicuro di quello che fai?
Sei già nella newsletter di VeganFriendly!
Si è verificato un errore!

Scopri tutti i modi per donare

X