Giornata Internazionale per la Riduzione del Rischio dei Disastri Naturali

Il 13 ottobre si celebra ogni anno la Giornata Internazionale per la Riduzione del Rischio dei Disastri Naturali, un’iniziativa promossa dalle Nazioni Unite con l’obiettivo  di valorizzare la capacità delle persone e delle comunità di ridurre i rischi di disastri naturali e diffondere conoscenze e consapevolezza sull’importanza delle pratiche di prevenzione e mitigazione.

Anche quest’anno aderiamo alla campagna nazionale e lanciamo il dossier Emergenze e Prevenzione: prospettive di resilienza che disegna in numeri lo scenario dei disastri naturali del 2015 e lo stato dell’arte della prevenzione, purtroppo ancora insufficiente in quasi tutti i paesi più a rischio.

disastri peggiori del 2015

Aree più colpite nel 2015

La DRR (Disaster Risk Reduction) è uno dei fattori prioritari per le nostre ONG nelle aree ad alto rischio terremoti, alluvioni e frane. Qui la prevenzione ha un ruolo fondamentale per l’educazione della popolazione civile e per i sistemi  di early warning e di riabilitazione adottati.

Come dice Morena Zucchelli, capo missione di COOPI ad Haiti e responsabile delle azioni di aiuto per le popolazioni colpite dall’uragano Matthew:

«Il lungo lavoro di questi anni con la comunità si è rivelato di fondamentale importanza e ha evitato la perdita di vite umane. A livello di mitigazione del rischio, registriamo un altro successo: a Tabarre, dove la Riviére Grise è esondata in più punti, ha retto l’argine che abbiamo costruito”

 Il coordinatore umanitario delle Nazioni Unite per Haiti, Mourad Wahba, è dello stesso parere:

ll lavoro impressionante delle autorità e delle comunità haitiane in materia di prevenzione ha salvato tante vite

Così come dimostrato nel caso dell’ Uragano Matthew ad Haiti e in altri esempi riportati nel dossier di AGIRE prevenire è prioritario,  urgente e possibile in tutto il mondo, anche in Italia, dove un programma antisismico adeguato avrebbe evitato che il terremoto del 24 agosto si trasformasse in catastrofe.

Scopri le best practice delle nostre ONG nel mondo, QUI

Senza cibo.
Senza acqua.
Senza forza.
MA NON
SENZA DI TE.
Condividere è il primo modo di AGIRE.

Condividi
Banca

Conto corrente Banca Prossima intestato ad AGENZIA ITALIANA PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE – AGIRE ONLUS. Via Paraguay 5, – 00198 Roma.

IBAN: IT15 W 03359 01600 100000016224
Causale: AGIRE Prima
Dall’estero- codice BIC/SWIFT: BCITITMX

Posta

Con bollettino postale sul conto corrente
n. 85593614

Oppure con bonifico postale su IBAN
IT 79  U 07601 03200 000085593614 

 

Conto intestato ad AGIRE ONLUS 1
Via Paraguay 5 – 00198 Roma.
Causale: AGIRE PRIMA

Numero verde

agire-numero-verde

per donazioni telefoniche con carta di credito, la chiamata è gratuita.

X